Carrello

 x 

Carrello vuoto

Cerca

La Dalmazia e l'Adriatico dei pellegrini ''veneziani'' in Terrasanta (secc. XIV-XVI)

65 €
Prezzo standarizzato:

Autore
Anno
Pagine
Formato
ISBN

Questo volume presenta i testi di 53 pellegrini, che attraversano l’Adriatico e lo Ionio fra il 1322 e il 1598 per recarsi in Terrasanta su navi veneziane.
Provenienti da Italia, Francia, Spagna, Gran Bretagna, Irlanda, Cechia, Polonia, Germania e Svizzera, i pellegrini hanno lasciato descrizioni
dell’Istria e della Dalmazia, riportate, studiate e commentate nel volume, che pubblica i passi significativi dei loro racconti di viaggio, in lingua originale con traduzione italiana.
L’opera, che è aperta da un ampio studio introduttivo, si rivolge agli studiosi dell’Adriatico orientale, così come a chi si interessa di odeporica europea e mediterranea, nonché di questioni di storia culturale etnico-linguistica legate alle vicende dell’Europa mediterranea tra la prima metà del Trecento e la fine del Cinquecento.
Con un’appendice linguistica di Lorenzo Lozzi Gallo.


Sante Graciotti

Filologia germanica. I suoi interessi si concentrano sull’agiografia, sui resoconti di pellegrinaggio e sulla poesia (religiosa e profana) nel medioevo inglese, tedesco e nordico.

Questo volume presenta i testi di 53 pellegrini, che attraversano l’Adriatico e lo Ionio fra il 1322 e il 1598 per recarsi in Terrasanta su navi veneziane.
Provenienti da Italia, Francia, Spagna, Gran Bretagna, Irlanda, Cechia, Polonia, Germania e Svizzera, i pellegrini hanno lasciato descrizioni
dell’Istria e della Dalmazia, riportate, studiate e commentate nel volume, che pubblica i passi significativi dei loro racconti di viaggio, in lingua originale con traduzione italiana.
L’opera, che è aperta da un ampio studio introduttivo, si rivolge agli studiosi dell’Adriatico orientale, così come a chi si interessa di odeporica europea e mediterranea, nonché di questioni di storia culturale etnico-linguistica legate alle vicende dell’Europa mediterranea tra la prima metà del Trecento e la fine del Cinquecento.
Con un’appendice linguistica di Lorenzo Lozzi Gallo.


Sante Graciotti

Filologia germanica. I suoi interessi si concentrano sull’agiografia, sui resoconti di pellegrinaggio e sulla poesia (religiosa e profana) nel medioevo inglese, tedesco e nordico.

sddssaddsa